I compagni di scuola su Facebook: sei gay Ragazzo dodicenne in depressione acuta

L'adolescente costretto a subire per un anno le pressioni e una serie di insulti, i genitori presentano una denuncia

Corriere del Mezzogiorno

SALERNO - I compagni lo insultano continuamente su Facebook, poi iniziano a scrivere sul suo profilo che è gay e che ha tentato di flirtare con un ragazzo della sua stessa età. Questa continua azione di cyber-bullismo, alternata anche da insulti a scuola, ha fatto sprofondare una ragazzo di dodici anni in una depressione acuta. A tal punto da costringere i genitori a denunciare il fatto ai carabinieri e a chiedere l’intervento di uno psicologo per aiutare il proprio figlio. Il fatto è avvenuto a Scafati, la vittima di questa pressione psicologica è un ragazzo di dodici anni che per un intero anno scolastico ha subito questa azione di bullismo. Mortificazioni continue, in alcuni casi anche delle aggressioni fisiche da parte dei compagni, hanno scatenato un meccanismo di difesa nell’adolescente che ha deciso di chiudersi in un mondo tutto suo. Impaurito, si è rintanato in casa, ha rinunciato a tutto e per mesi ha nascosto ai genitori quanto stava accadendo. La sua pagina Facebook è piena di insulti e invettive. Parole terribili pronunciate da coetanei verso questo ragazzo.